“O Vergine, si fa tardi,

tutto si addormenta sulla terra,

è l’ora del riposo: non abbandonarmi !

Metti la tua mano sui miei occhi

Come una buona madre.

Chiudili dolcemente alle cose di quaggiù.

L’anima mia è stanca di affanni e di tristezze,

la fatica che mi attende è qui a me vicina.

Metti la tua mano sulla mia fronte,

arresta il mio pensiero.

Dolce sarà il mio riposo,

se benedetto da te.

Perché domani il tuo povero figlio

Si desti più forte

E riprenda allegramente

Il peso del nuovo giorno.

Metti la tua mano sul mio cuore.

Lui solo vegli sempre e

Ridica al suo Dio

Un amore eterno.

(P. Claude Wittock)

 

 

 

 

 

 
 
 

 


 

 

cartoline virtuali - libri - frasi - angeli - indiani - poesia - haiku - preghierespiritualità - qualcosadime - novità - link - pagine interattive - SCRVIMI -