Al vero Gabbiano Jonathan Livingston
che vive in ognuno di noi

queste sono la dedica che puoi leggere nella prima pagina del libro.. ma chi è questo gabbiano, così famoso in tutto il mondo?

.:*:.

.. Jonathan Livingston è un gabbiano che per imparare ad attuare il volo come atto di perizia e intelligenza, fonte di perfezione e di gioia, abbandona la massa dei comuni gabbiani per i quali il volo è un semplice modo di procurarsi il cibo.
Diventa così un simbolo, la guida ideale di chi ubbidisce alla propria legge interiore, quando sa di essere nel giusto, nonostante i pregiudizi degli altri; di chi prova
un piacere particolare nel far bene le cose a cui si dedica ..

E con Jonathan tu, affascinato dall’insolito clima della narrazione,
sarai trascinato in una entusiasmante avventura di volo,
di aria pura, di libertà.

ecco chi è  Jonathan ....

.. Jonathan è quel vivido  fuoco che arde in ognuno di noi,
nei momenti in cui raggiungiamo la perfezione..

.:*:.

 

Il Vostro corpo,
dalla punta del becco alla coda,
dall'una all'altra punta delle ali,
non è altro che il vostro pensiero,
una forma del vostro pensiero,
visibile, concreta.
Spezzate le catene che imprigionano il pensiero,
e anche il vostro corpo sarà libero.

- aurorablu -
 

 

*

Gabbiano Jonathan Livingston
Richard Bach

.:*:.

 

"Il paradiso non è mica un luogo.
Non si trova nello spazio e neanche nel tempo. (...) 
Raggiungerai il paradiso.
(...) quando avrai raggiunto la velocità perfetta.
Il che non significa mille miglia all'ora (...).
Perché qualsiasi numero (...) è un limite,
mentre la perfezione non ha limiti.
Velocità perfetta (...) vuol dire solo esserci, esser là".

 

.:*:.

 

Mettere in pratica l'amore voleva dire rendere partecipe
della verità da lui appresa, conquistata,
qualche altro gabbiano che fosse alla ricerca di  quella stessa verità .

 

.:*:.

 

"Hai idea di quante di quante vite ci sara' toccato vivere,
prima che ci passasse pel cervello che c'e' al mondo,
qualcos'altro che conta oltre al mangiare,
al beccarci fra di noi, oltre insomma alla Legge dello Stormo?

 

.:*:.

 

Noi scegliamo il nostro mondo successivo
in base a cio' che apprendiamo in questo.
Se non impari nulla, il mondo di poi sara' identico
a quello di prima,
e avrai anche la' le stesse limitazioni che hai qui."

 

.:*:.

 

D'ora in poi vivere qui sarà più vario e interessante (...).
Noi avremo una nuova ragione di vita.
Ci solleveremo dalle tenebre dell'ignoranza,
ci accorgeremo di essere creature di grande intelligenza e abilità. 
Saremo liberi! Impareremo a volare!"

   

.:*:.

 

" Se laggiu' avesse conosciuto anche solo una decima,
anche solo una centesima parte,
delle cose che adesso sapeva,
quanto piu' senso avrebbe avuto allora, la vita!
Chissa', si domandava, chissa' se laggiu' ci sara' qualche gabbiamo 
che si arrovella per superare i propri limiti,
per scoprire come il volo non sia solo qualcosa sulla scia di una barchetta."
"Il fatto e', Fletcher, che bisogna superarli un po' alla volta i nostri limiti.
Qui sta il trucco.
Tu non eri ancora pronto per volare attraverso la roccia"

 

.:*:.

 

Continua ad istruirti sull'amore.

 

.:*:.

 

"Lui parlava di cose molto semplici.
Diceva che e' giusto che un gabbiano voli, essendo nato per la liberta',
e che e' suo dovere lasciare perdere e scavalcare tutto cio' che intralcia,
che si oppone alla sua liberta', 
vuoi superstizioni, vuoi antiche abitudini,
vuoi qualsiasi altra forma di schiavitu'.
(...) L'unica vera legge e' quella che conduce alla liberta'."

 

.:*:.

 


"Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi.
Gli occhi vedono solo cio' che e' limitato.
Guarda con il tuo intelletto, e scopri quello che conosci gia',
allora... imparerai come si VOLA."

 

.:*:.

 

Egli imparò a volare,
e non si rammaricava per il prezzo che aveva dovuto pagare.
Scoprì che erano la noia e la paura e la rabbia
a rendere così breve la vita di un gabbiano".

 

 

.:*:.

 

 « Per volare alla velocità del pensiero, verso qualsivoglia luogo,  tu devi innanzitutto persuaderti che ci sei già arrivato. » Il segreto, secondo Ciang, stava tutto qui: Jonathan doveva smettere di considerare se stesso prigioniero di un corpo limitato, un corpo avente un'apertura alare di centodieci centimetri e i cui itinerari potevano venir tracciati su una carta nautica. Il segreto consisteva nel sapere che la sua vera natura viveva, perfetta come un numero non scritto, contemporaneamente dappertutto, nello spazio e nel tempo.

 

.:*:.

 

"Tu non hai piu' bisogno di me.
Devi solo seguitare a conoscere meglio te stesso,
ogni giorno un pochino di piu',
trovare il vero gabbiano Fletcher Lynd.
E' lui, il tuo maestro.
E' lui che devi capire.
E' in lui che devi esercitarti: a esser lui."

 

(Richard Bach)

 

.:*:.

 

 

....CONDIVIDI QUESTA PAGINA CON I TUOI AMICI...    

Bookmark and Share

 

 

      home
.:*:. nessun luogo è lontano altre frasi   .:*:.   nessun luogo è lontano .:*:.
.:*:. tona a frasi .:*:.
 
mappa      

 

 grafica @alicegrafica
immagini trovate in rete
se ho violato i diritto di qualcuno scrivetemi
sarà mia premura eliminare l'immagine in oggetto

 

cartoline virtuali - libri - frasi - angeli - indiani - poesia - haiku - preghierespiritualità - qualcosadime - novità - link - pagine interattive - SCRVIMI -