Io oggi alzo lo sguardo verso te,trafitto per i miei peccati. Per le sue piaghe io guarirò, Gesù ricordati di me, Gesù ricordati di me.

TU SEI VERAMENTE IL FIGLIO DI DIO VENUTO A SALVARMI. TU SEI VERAMENTE L’AGNELLO DI DIO, OGNI PERDONO NELLA TUA CROCE.

Io oggi alzo lo sguardo verso te, mia doni Maria come madre. Questo ti chiedo, nel regno dei cieli Gesù ricordati di me, Gesù ricordati di me.      

 

 

 
 

.

Gesù dall’alto della croce ci parla… sette volte.

Sono le Sue ultime parole.

All’avvicinarsi della morte, Egli ci fa conoscere quello che si agita nel Suo cuore. Sentimenti e volontà di perdono, di abbandono e di infinita fiducia nel Padre. Il testamento che ci lascia in questo modo ci è estremamente caro. Facciamo nostre queste parole e con lo stesso abbandono e la stessa fiducia di Gesù nel  Padre.

 

 

 

 

    “Padre perdona loro perché non sanno quel che fanno

Signore, fa che riconoscendo nel perdono dei peccati il segno dell’amore di Dio, impariamo ad amare e a perdonare i nostri fratelli.

 

 
 

    “Oggi sarai con me nel Paradiso”  

Questa promessa è per tutti; Signore aiutaci ad essere luce per gli altri, per quelli che si sono allontanati dalla fede, per quelli che non credono. Il nostro esempio e la nostra preghiera li riporti a te.

 

 
     
 

     “Donna ecco tuo figlio” e al   discepolo che amava :”Ecco tua Madre”

Possano Signore i malati e i sofferenti trovare in Maria il conforto della loro fede, la certezza per la loro speranza.

 

 

 
 

   “Ho sete

In una delle beatitudini, gesù dice: beati quelli che hanno fame e sete della giustizia perché saranno saziati: Tu solo sei giusto, Signore. Fa che viviamo sempre seguendo Te, seguendo la Tua parola, attingendo da te che sei sorgente d’acqua viva.

 

 

 

 

 

    “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”

Quante persone vivono in questa situazione di sconforto: donaci Signore di saper vedere la sofferenza e le difficoltà degli latri. Rendici capaci di far rifiorire la speranza in coloro che l’hanno perduta.

 

 

 

     
 

   “Padre, nelle Tue mani consegno il mio Spirito

Sostieni Signore coloro che sono nella prova e  i moribondi perché colmi di fiducia e allontanando da sé ogni timore, si affidino totalmente a te.

 

 

 

     
 

"Tutto è compiuto

 In un altro passo, Gesù dice: mio cibo è fare la volontà del Padre. Dicendo "tutto è compiuto", Gesù fa capire che la sua missione l’ha realizzata. Ti affidiamo Signore i sacerdoti e i religiosi, fa che non si scoraggino di fronte alle difficoltà, aiutati anke dal nostro aiuto morale e materiale.

 

 

condividi questa pagina con amici e parenti

Bookmark and Share

 

 
 

CHIUDI QUESTA PAGINA

 
qualcosadime  

::GUESTBOOK::

 

alicegrafica
     
   

mappa

 

 

- libri - frasi - angeli - indiani - poesia - haiku - preghierespiritualità - qualcosadime - novità - link - pagine interattive - SCRVIMI -

 grafica @alicegrafica
immagini trovate in rete
se ho violato i diritto di qualcuno scrivetemi
sarà mia premura eliminare l'immagine in oggetto

 

- in sottofondo la canzone RESURREZIONE -